set 142012
 

 

Filippo è Filippo La Mantia. Un non cuoco che ha tolto dalla cucina siciliana aglio e cipolla e li ha sostituiti con agrumi, frutta secca e fantasia.

Filippo La Mantia è in via Veneto a Roma all’interno dell’Hotel Majestic. Il suo Ristorante è al primo piano. Qualcuno lo ha definito molto gattopardesco. Io lo trovo palermitano chic. Bianchi i piatti, le tovaglie, gli ombrelloni, le pareti. Di gusto colorato vario le poltrone, i divani, i salottini. I lampadari sono da rubare e da portare a casa come mi ha suggerito la mia amica Monica Ranzi. ( se avete ampi e lunghi saloni da arredare.)

Quando scrivo di Filippo sono di parte e non faccio nulla per non esserlo. Trovo intelligente il suo buffet a colazione. Siculo dall’inizio alla fine comprese le melanzane a guagghia  e i minuscoli cannoli riempiti al momento.

L’ultima volta che sono stata, meno di un mese fa, ho mangiato con tre amici importanti: Dominique de La Guigneraye del Rhum Clement della Martinica, nella foto qui sopra, Agostino Scassa, Direttore Commerciale Responsabile del Progetto Food 18.56 del Gruppo Meregalli, con me nella foto qui sotto.

Carmelo, palermitano anche lui come Filippo, che lavora con noi su Roma.

Sono le due del pomeriggio e via Veneto dalla terrazza si fa sentire… rumore di traffico? Quello di via Veneto non è rumore è suono.

Assordante come un rumore ma è suono di traffico! Siamo a Roma.

I miei amici, per loro, fortunati!,  è la prima volta da Filippo, assaggiano e riassaggiano tutto. Finiscono con il dolce e ripartono dalla caponatina che è da 110 e lode.

Carmelo è letteralmente commosso. Il cibo a volte fa questi scherzi e quando li fa io sono felice…

Ho mangiato mille caponatine di Filippo e tanti polpi e cassatine e cotolette con l’osso da tenere con le mani, lo conosco da troppi anni ormai. Mi piace sempre molto.

E poi il bello del bel Filippo è che a colazione e a cena il suo Ristorante è sempre pieno. A colazione ci sono anche 3 turni. Non lo scrivo tanto per scrivere lo scrivo perché ci vado spesso, tutte le volte che sono a Roma.

 Posted by at 4:48 pm
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers