Set 222012
 

 

La rana pescatrice nelle Marche si fa in potacchio. Così come il pollo, il coniglio e il maiale. Aglio, rosmarino, pomodoro e vino bianco. Non in quest’ordine ma ve lo potete immaginare. Si aggiungono poi a piacere olive nere o verdi, capperi.

La rana pescatrice ha la carne della stessa consistenza così il risultato è simile se non migliore. Questa mia ricetta è tutta per voi!

Ingredienti:

360 g di penne

500 g pescatrice
1 melanzana lunga 8 foglie di basilico
2 acciughe sotto sale
1 spicchio di aglio
20 g di capperi
30 g di cipolla dorata
peperoncino q.b.
olio e.v.
Scaldare una casseruola con olio e.v., aglio, peperoncino, acciughe, capperi e far rosolare per circa 2 minuti, dopo aggiungere la pescatrice precedentemente tagliata a dadini, regolare con sale e pepe.
A parte rosolare le melanzane sempre a dadini che avete precedentemente messo sotto sale per 2 minuti.
Quando la pescatrice è rosolata sfumare con vino bianco, aggiungere le melanzane, fate insaporire per qualche minuto.
Aggiugere le penne a 3/4 di cottura e finire di cuocere nel sugo in modo che il risultato finale sia di consistenza cremosa e legata bene. Servire su un piatto caldo e guarnire con del basilico fresco tagliato a strisce sottili.

 

 Posted by at 8:16 pm
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers