Mar 112013
 

Dopo l’esperienza indimenticabile da Agata Parisella e diverse avventure gastronomiche da grandi nomi un po’ più a Nord, Luca Pistininzi si è preso un lungo attimo di riflessione. Anche quando il Patron del 925 sulla Nomentana, proprio al numero 925, lo cercato, Luca ha sinceramente espresso il suo stato d’animo. Ora invece è passato. Intendo il lungo attimo di riflessione. Al 925  ho trovato un Luca vivace con mano entusiasta e pulita. Mi aspettava e così ci siamo divertiti lui a sperimentare ed io ad assaggiare…

Prima mettiamo in fresco un Is Argiolas che mi serve per allenare meglio il palato. Così il mio cuore sardo batte sempre più forte…

Ci abbiamo messo un po’ a piegare i cucchiai… si prende in giro Luca. La polpettina di calamari e sedano è golosa e croccante. Mi aspettano pesce e verdure. Soprattutto carciofi.

Tutte le verdure verdi che hai in cucina per favore… con Luca mi permetto. Queste qui sopra sono Puntarelle leggermente condite con olio evo e sale, salmone affumicato al tabacco pomodorini e nero di seppia.

Non è facile da questa parte della città con i clienti. Sono legati a stereotipi classici e obsoleti. Come ti è sembrata questa pasta di riso? Sto rincorrendo il sushi al contrario.  La sfoglietta di pasta di riso è candida, bella da vedere. Forse bassa di sapore. Luca Pistininzi discute con sé stesso e con me. Da vecchia pastaia gli dò due dritte che non vi dico.

I miei assaggi continuano: Gamberi crudi su pesto di carciofi, Polpo su crema di sedano rapa.

Luca ama giocare con i primi piatti e con anche con le paste ripiene che ha imparato negli anni passati a Mantova in un celebre ristorante. Il tortello qui sotto si mangia tagliandolo in 4. E’ ripieno di ricotta e marroni. Ogni boccone va accompagnato con un pezzetto di gambero ed pezzo di guanciale croccante…

Abbinamento a dir poco audace. Mare, monti, colline, boschi…

Rassicuranti gli Spaghetti con cannolicchi e gli immancabili carciofi. 

Vi lascio con un altro sorriso di Luca. Nel pomeriggio devo sentire Agata Parisella. Gli prometto che gliela saluterò e che tornerò da lui.

Se siete a Roma, o meglio ancora se siete romani, fate un salto da Luca Pistininzi al 925 di via Nomentana…

 Posted by at 11:45 am
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers