giu 052013
 

Ho conosciuto Ettore durante un evento affollato. Ci siamo seduti in un angolo e abbiamo parlato di tante cose. Vedo Ettore, ascolto Ettore e penso: cultura. Mi permetto di dirgli che mi sta affascinando come mi succede solo con Gualtiero Marchesi. Sono amici. Mi fa piacere. E’ amico anche di Gianfranco Vissani, che stima e sostiene. Mi fa ancora più piacere. Mi racconta la sua favola bella. Il suo amore per il vino. Ettore è stato uno dei fondatori della più famosa associazione di sommelier che c’è in Italia. Conosce tutti, ha cresciuto tutti. Dal 1981 la sua passione si chiama Antica Trattoria Bottega Nuova e sta a Siena. Gli prometto che ci andrò. Ci vado, anzi, sono lì.

Mobili antichi veri, quelli portati da casa. Bottiglie dappertutto. Confusione ragionata e innamorata.    Mi affido a lui, sicura che mi stupirà. Difficile farlo ormai. Sono una vecchia gallina navigata. Ma Ettore mi stupirà. Ne sono certa. Intanto si ricorda che adoro la zucca… ottima partenza!

Questo è il mio antipasto: sotto una crema di zucca densa e armoniosa, sopra orzo a risotto con burro e pecorino locale, ancora più sopra croccante guanciale e a fianco culatello di cinta senese.

Questo il mio primo: pici di farina di grano tenero fatti a mano solo con acqua, salsa di pomodoro (una delle più buone della mia vita) pecorino locale come sopra. Voleva farmi i  miei adorati Spaghetti Senatore Cappelli ma sarebbe stato banale. Condivido.

Questo il mio secondo: ma come ha fatto a capire che volevo assaggiare il pecorino che ha accompagnato i miei piatti? Sto bevendo benissimo. Cosa? Bollinger Rosé che con il pecorino, secondo me, ci sta.

Ti sto preparando una ricetta con i fusilli di farro. La ricetta però è a metà:

I fusilli di farro con muggine, pomodorini crudi, alcuni capperi, prezzemolo e peperoncino sono stati eccezionali consumati con i miei collaboratori. Appena avrò trovato il modo di lavorare le alici che voglio inserire  ti comunicherò la ricetta…

Ero certa che mi avrebbe stupito. Lascio l’esperienza aperta e aspetto la ricetta. E lui: Grazie dell’esperienza e della visita e a presto…

 Posted by at 5:07 pm
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers