Set 132013
 

… a Portonovo. La pioggia e il vento non sono riusciti a rovinare questa bella festa. Adua ha raccontato alle tante persone intervenute, soprattutto sommelier e suoi fans della Prova del Cuoco, del suo primo incontro con il vino. Valentina Conti l’ha introdotta con allegria legando alcuni passaggi del libro a strofe di canzoni d’autore celebri citando Claudio Lolli e Fabrizio De Andrè.

Il libro di Adua, a breve ne arriverà un altro, si legge, come dice una sua amica giornalista, in un sorso.  Il titolo, Una sommelier per amica, è il testo dell’sms che la regista della Prova del Cuoco le inviava alla fine di ogni serata in cui Adua era stata complice nella scelta dei vini.

Adua vive i suoi primi 16anni in Venezuela e viaggia molto per l’America del Sud. E’ astemia. Si avvicina al vino attraverso un passaggio religioso e mistico. Il vino come bevanda importante per sottolineare grandi eventi. Incontri di uomini che hanno fatto la storia. Una volta arrivata in Italia decide di iscriversi ad un primo corso di sommelier. Quando dice che è astemia nessuno fa una piega. In fondo si tratta di imparare a degustare. A capire il vino.

Da questo mondo Adua non esce più. Dopo corsi in Italia e all’estero diventa docente, giornalista, educatrice, conduttrice televisiva e radiofonica. L’impatto  con la TV la pone di fronte ad un pubblico ignorante, in senso buono. Davanti alla telecamera delLa Prova del Cuoco il suo linguaggio tecnico e specializzato non va bene. Deve inventarsi un nuovo modo di comunicare il vino. La Prova del Cuoco è un format inglese esportato il 30 paesi. Attualmente solo Italia e Giappone hanno inserito la figura del sommelier. Bella responsabilità per Adua. 

Ma lei, solare bellissima dolce e agguerrita nello stesso tempo, riesce. Una sommelier per amica nasce dall’esigenza di rendere il vino ed il suo mondo di accessori, principi fondamentali ecc… accessibile a tutti. Tutti possiamo avere una sommelier per amica ed imparare a degustare anche grandi vini senza essere messi in soggezione e , soprattutto, senza farsi mettere in soggezione dai nostri ospiti. Leggerete Una sommelier per amica in un sorso. Poi lo andrete a prendere ogni volta che avrete bisogno di un consiglio dalla vostra amica sommelier.

Alla fine applausi, domande, autografi. Tarallini e Friselle Senatore Cappelli Ala. Questa volta le friselline sorreggevano uno spicchio di pomodoro del Conero ben maturo. Olio evo e sale. Deliziose.

 Posted by at 11:48 am
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers