Set 232013
 

… alla Galleria Jannone a Milano il 16 Settembre. Più di 140 persone, un successone!, per Olimpia Biasi il suo libro e la Mostra di alcuni suoi quadri. Inizio con una frase di Paul Klee suggeritami da Gualtiero Marchesi: l’arte non rende il visibile, ma vi suggella gli occhi sull’invisibile. 

L’Agapanto tanto amato da Luchino Visconti è qui sotto. Un pianta delicata che ha bisogno di sole. Olimpia ama presentare il suo libro dalla fine: Terra! E’ il grido di avvistamento dal mare, la meta agognata…vorrei che la terra fosse vista come ‘la prima volta’, come la base preziosa sulla quale, temporaneamente, ci è dato di sostare. 

Vorrei che tutti ne amassimo un particolare e l’insieme e ne avessimo cura. Terra è l’humus che ci ha generato e la polvere che diventeremo, è il ventre che fa germinare e la coltre che ci coprirà…

La bella signora qui sopra è la Signora Antonia Jannone. La sua Galleria d’arte in C.so Garibaldi è una delle più ambite dagli artisti. Aver esposto alla Jannone è un egregio biglietto da visita.

La Galleria Jannone è sempre un giardino fiorito ma la presenza di Olimpia è la scusa reale per abbondare in fiori e piante con le magnifiche rose di Marco Mazza di Castello Quistini.

All’interno della Mistral, contemporaneamente, un altro giardino fiorito. Quello dei gioielli in oro miniato di Gabriella Rivalta. 

Dopo le sei arriva Victoire Goulobi carica di Friselle e Tarallini Senatore Cappelli Ala, Grana Padano e colorata fantasia…

Ciotoline, friselline tutto… ine.  Scherzo! Victoire è bravissima e velocissima. Considerando che è da sola. Prepara per tutti e arriva tanta altra gente.

Insalata riccia ai germogli con Friselle Senatore Cappelli:

Ingredienti per 2 pers:
4 fogli di insalata riccia
Crudite di verdure a brunoise (carote, zucchine e peperoni,1 ciascuna verdura)
Germogli di rape rosse e germogli di porri
Salsa di soia al mirino aceto di riso
Friselle Senatore Cappelli

                         Preparazione:
Lavare le foglie di insalata, asciugarle; preparare una crudite a brunoise di verdure. In un piatto porre sotto a piacere la o piu friselle, adaggiare a scaletta irregolare la brunoise di verdure,germogli infine salsare con la soia senza aggiungere sale o altri condimenti. Facoltativamente se si è in possesso di fiori come violette o dente di leone, aggiungere all’insalata e servire!

Nota: visto la friabilità della frisella e del pronunciato profumo del grano non si bagnano le friselle per una eccellente degustazione; ma va a gusto personale!

 Posted by at 1:20 pm
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers