Feb 122015
 

L’appuntamento è alle 12.15 nella hall del Westin Palace a Milano. Arriviamo, nell’ordine, Roberto, Enrico ed io. Location inusuale per Gluten free d’Autore: la riunione settimanale del Rotary Milano est. Il Prediente è una bella avvocato tedesca che si chiama Anghela Giebelmann. Un’attenta buongustaia amica della mia amica Monica Ranzi. Per questo siamo qui con il libro in mano a fare foto di rito.

gruppo-corpo

Da sinistra Marina Malvezzi, io distratta dalle chiacchiere con Roberto Perrone, Enrico Bartolini, uno dei magnifici 12 chef racchiusi nel libro, Monica l’ideatrice, Massimo Podestani, il patron della Mistral, Paola Ricas, la madrina del libro, Paola Mambretti, amica di tutti.  Anghela suona la campana e andiamo a cominciare!

roberto-microfono-corpo

Prima si mangia e poi si presenta. Siamo al tavolo della presidenza e con Roberto si discute, of course, di calcio e di cucina. I nostri ospiti sono divertenti e interessati.

perrone-primo-piano-corpo

Roberto racconta di aver letto il libro la sera prima, forse per arrivare con la mente fresca e preparata? Partendo dalla celiachia tocca le altre situazioni fisiche che impediscono un’alimentazione completa e confessa: Purtroppo non sono allergico a nulla. Adesso ho tolto i dolci ma per un fatto puramente etico nei miei confronti. In realtà sono sano come un pesce. Poi passa la parola ad Enrico. Anghela gli chiede come si rapporta con il senza glutine nel suo ristorante.

enri-microfono-corpo

Nel mio menu, da sempre, ci sono piatti senza glutine. Naturalmente senza glutine perché è un ingrediente che non ci va. Sono finiti i tempi di quando andavo a scuola io. Se la signora seduta al tavolo diceva che non sopportava l’aglio in cucina se ne fregavano. Ora c’è tatto e rispetto. Ho anche un menu completamente vegetariano. Il mondo è vario.  A questo punto Anghela fa un appello ai suoi rotaryani: una sera di queste perché non facciamo una riunione nel ristorante di BartoliniPoi si gira verso Paola Ricas e la ringrazia della sua presenza. Lei per me è un mito…

paola-microfono-corpo

La Signora della Cucina Italiana si racconta alla platea. Racconta chi è Paola Ricas. Un mito come diceva Anghela? Di più. Ricorda il tempo rincorso per fare il libro e l’amicizia con Monica. Deve volermi proprio bene. Mi sussurra gongolando la Ranzi. Il bello delle nostre presentazioni è che andiamo letteralmente a recchia, come se dice a Roma! Mai una uguale all’altra. Non potrei mai ripetere quello che ho detto la volta scorsa. Non me lo rammento. Monica ora tocca a te.

monica-microfono-corpo

La mia amica Monica non è più la Monica della prima volta. Sembra che abbia fatto uno di quei dannati corsi per vincere la paura di parlare in pubblico. E’ serena, disinvolta, accattivante, convincente. La storia di Luca, appena maggiorenne celiaco felice, si tinge di aneddoti e note di colore. Poi tocca a me.

carla-microfono-corpo

Non faccio in tempo a prendere il microfono in mano che la mia amica Marina Malvezzi da in fondo alla sala, nel silenzio più totale, esclama: povera! lei sta sempre male se mangia il glutine. E per fortuna non si addentra nei particolari. Così prendo il glutine al balzo e mi confesso pubblicamente, tanto siamo fra amici: dopo ben 25 anni con le mani in pasta ogni tanto, a periodi, devo sospendere qualsiasi cibo che contenga glutine. Questo uno dei motivi, insieme alla gioia di lavorare con Paola e Monica, per cui ho collaborato al libro.

Il servizio fotografico, le 6 foto che vedete, portano la firma autorevole di Renato Missaglia. Di questo Rotary anche lui. Amico nostro e del progetto. Un assaggio di Renato lo trovate nei pensieri a colori di Enrico Bartolini.

BARTOLINI-2-home

Avete delle domande? Chiede Anghela prima di salutare tutti. La platea è colta, professionale e molto preparata. Così più che domande fioccano riflessioni, racconti personali, consigli medici e anche ricette…

Tutti al Devero da Enrico Bartolini la prossima volta?

 Posted by at 3:54 pm
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers