Apr 142015
 

silvia-home

Firenze domenica scorsa. Sono all’interno del giardino del nuovo Hotel Castri in p.zza Indipendenza, riaperto i primi di questo mese. Un palazzo antico rimesso in forma con semplicità e classe. Il beige e il bianco che colorano le pareti esterne rendono il sole ancora più caldo e splendente. Quasi come gli occhi blu di Silvia Bandini. Giovane, 27 anni, pasticcera in carriera.

chiara-terry-toni-corpo

Con noi c’è anche Chiara la direttrice dell’hotel. Solo 8 anni più di Silvia. La bella coppia che sta parlando con Chiara non ha bisogno di presentazioni: Terry e Toni Sarcina.

marina-chiara-corpo

Anche Marina Malvezzi passeggia con noi. Immaginiamo serate estive coccolate dai dolci di Silvia. Qui Silvia si occupa delle prime colazioni. Ispirata dalle idee, dalle ricette e dal metodo di Fabio Leardini e Vincenzo Martucci del Ristorante Le Vele di Misano. Che hanno avuto la fortuna di averla con loro per una settimana.

castri-sdraio-corpo

Dico la fortuna e non scrivo a vanvera. Conosco Silvia da un anno ed ho avuto occasione di ‘lavorare’ con lei. Ruoli diversi ma un unico scopo: far felice il cliente. Silvia è infaticabile. Passa dai dessert del dopo cena alle prime colazioni con la stessa professionalità e, che non basta mai in questo lavoro, con lo stesso, bellissimo sorriso.

prime-colazioni-corpo

Toni e Terry sono interessati a questa realtà fiorentina ancora quasi sconosciuta. Qui sono tutte giovani e belle. Gli occhi azzurri abbondano.

ricevimento-corpo

Saliamo a vedere le camere. Prossimo Congresso della Commanderie dei Cordons Bleu a Firenze? Non anticipo nulla. Nelle camere si accende qualche colore forte, come il rosso dei divani di questa suite.

divani-corpo

Silvia mi racconta, che si trova benissimo. Le piace la città, ma va?, e, al momento, per la mattina prepara croissant, torte, crostate e plum cake. Con marmellate, confetture e cioccolato. E i tuoi meravigliosi bomboloni alla crema? Me li ricordo ancora. Sono in programma a breve. 

castri-fuori-corpo

Torniamo fuori a vedere la limonaia che è il ‘portafortuna’ dell’Hotel. Silvia le ha dedicato un plum cake al limone. Interpretato con maestria durante la settimana con Fabio e Vincenzo Martucci. La ricetta? Eccola:

Plum cake al limone.

Un limone, 220 gr di uova, 279 gr di zucchero, 1,4 gr di sale, 120 gr di panna, 216 di farina, 3,8 lievito, 68 burro.
Grattugiare le bucce di limone sopra lo zucchero e mescolare, unire le uova e montare, aggiungere sale e panna. Setacciare la farina ed il lievito ed incorporare al composto. Portare il burro a una temperatura di 40/45 gradi ed mescolare al composto.  Colare in uno stampo a piacimento precedentemente imburrato o in silicone ed infornare 160 gradi a forno già caldo per 50 Minuti. Controllare lo stato di cottura con uno stuzzicadenti, se risulta asciutto è pronto.

Grazie Silvia e grazie Chiara. L’Hotel Castri ha anche un accogliente centro benessere ed una cucina pronta per coccolare gli ospiti con cenette e colazioni private.

 

 Posted by at 7:47 am
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers