gen 242016
 

Domenica 17 Gennaio sono stata invitata a testimoniare  a favore della pasta a Vercelli al Teatro Civico in un pomeriggio di grande emozione. Pasta? Artigianale per favore!!! Accusata, insieme al riso, di essere stata complice e di aver offuscato la mente del consumatore, ingannandolo, cavalcando la ‘dieta mediterranea’ che tutti ci copiano e ci invidiano. Ortaggi, legumi, olio evo, erbette che aiutano a dare sapore, spezie, formaggi uniti sempre a pasta e cereali in genere sono le basi della dieta mediterranea. Poi ci ci sono i pesci e poi le carni rosse. Ma molto in alto, in cima alla piramide. Mi sono messa in gioco, e quando non lo faccio?, un gioco serio però. Perché sono stata coinvolta in un processo vero con uno staff di professionisti della Legge (con la L maiuscola) veri. Li vedete ritratti qui sotto: Celestino Corica è il giudice, Roberto Rossi e Remigio Belcredi sono i giudici a latere, la PM è Carla Zucco, Alberto Regis difende il riso e Marco Ferraris difende la pasta. Ed è in home page.

gruppo-si-comincia-corpo

La divertente e seria kermesse è stata organizzata dall’Ente Nazionale Risi e dall’Associazione Donne del Riso. Roberto Magnaghi, il Direttore dell’Ente Risi, ha fatto da conduttore, voce narrante. Una sorta di Aldo Baldo che appare e scompare… qui sotto introduce lo spettacolo. Perchè di questo si tratta. Di un vero e proprio spettacolo.

magnaghi-corpo

Chiama Natalia Bobba, la Donna del Riso, sul palco e, brevemente, riassumono il significato dei loro Enti a tutela e valorizzazione del riso del vercellese. Patrimonio agricolo ed economico dei cittadini. Conosciuto nel mondo. Il pubblico applaude. Rappresentato da più di 700 persone in un teatro che ne contiene tanti così. Natalia anticipa che alla fine verrà assegnata, come ogni anno, la Risottiera ad una donna vicina al cuore delle Donne del Riso. Mariangela è fra il pubblico. Fra poco la conosceremo.

masnaghi-e-natalia-1-corpo

Entra lo corte ed il momento si fa solenne. Ammetto che ci siamo confrontati e preparati ma, allo scopo che spettacolo sia!, ognuno di noi potrà cantare ‘fuori dal coro’.

la-corte-corpo

Dopo le accuse ben precise di Carla Zucco che porta testimonianze vere e falsamente vere/sembranti, Marco Ferraris, il difensore della Pasta, chiama me. Il giudice mi ordina di giurare di dire tutta la MIA verità. Ed io giuro. Tanto ho solo questa. L’Avv. Ferraris mi chiede di presentarmi e di raccontare di me e di parlare di pasta italiana artigianale. E chi mi ferma più? Appunto, il giudice mi ferma e mi fa una domanda difficile. ‘Cosa ne pensa lei della pasta prodotta con farina di riso. Insomma della pasta di riso?’ Rispondo sincera (la MIA verità): ‘Questa pasta deve essere per forza essiccata ad altissima temperatura perchè il riso, anche se parboiled, non terrebbe la cottura. Che senso ha cuocere tante volte la stessa materia prima? Se poi è destinata al consumo di chi è intollerante al glutine e soffre di serie patologie allora ha un senso’. Il pubblico applaude. Il PM prima di mandarmi via mi chiede secca: ‘Scelga, artigianale o industriale?’ ‘Artigianale’ e scendo dal palco.

io-corpo

Scendo fra tanti applausi. Mi sono divertita e credo si sia divertito anche il pubblico. (Me lo dimostrerà a fine serata nel foyer del teatro mentre mangeremo pasta e riso, riso e pasta.) Dopo di me Alberto Regis, l’Avv. difensore del riso, chiama a testimoniare Paolo Carrà, il Presidente dell’Ente Nazionale di Risi. Più preparato di me, Paolo, parla della storia del riso, degli uomini che lo hanno reso grande. Della sua leggerezza, tollerabilità e di quante persone permette di impiegare. Parla di numeri (in realtà ho fatto anch’io qualche numero ma non mi ricordo.) Viene congedato anche lui bruscamente dalla PM dopo essersi reso ‘non complice’ della morte di Cavour per malaria…

paolo-carrà-bello-corpo

A favore della pasta depone il Dott. Sergio Riso, nutrizionista di fama. Con una serie di slide che ‘sbernardano’ le accuse della PM. Gioca facile e quando la PM gli chiede come fare a perdere 3 kg lui la invita a incontrasi in ‘separata sede’.

nutrizionista-riso-corpo

Mi giro verso il pubblico e mi meraviglio che sia ancora tutto lì. Fermo ad ascoltare. Attilio Giacosa è un gastroenterolo anche di lui di fama. Bravissimo come Sergio Riso a tenere il palco e far girare le slide. Che fra riso e pasta alla fine è pari e patta. Vince il riso e lo ammetto quando si tratta di patologie che non permettono nella dieta il glutine. Provare pasta a bassa temperatura però quando si tratta di lieve intolleranze può essere un’idea? Gastroenterolo e nutrizionista concordano..

giacosa-riso-corpo

A questo punto il gioco di fa pesante. Difficile decidere per il Giudice che, a guardarlo bene, ama mangiare e non si è mai posto il problema iniziale della PM. Entra in aula/palco il CTU eletto dalle parti. E’ Paolo Massobrio. Noto qui e in tutta Italia.

massobrio-carra-gastro-corpo

Paolo taglia la testa al chicco, sia di riso che di grano, e dichiara: ‘Entrino le cucine!’ 

massobrio-cucine-corpo

Per il riso la parola ‘in pentola’ va a Giancarlo Cometto, professore di grande importanza e voce senza eguali nella gestione del riso in cottura. Una sorta di vate.

massobrio-riso-corpo

Per la pasta la parola ‘in pentola’ va a Paolo Talarico, allievo, ora senza timore del Cometto, cuoco giovane di esperienza. Sicuro e diretto. La Trattoria Paolino in piazza a Vercelli la gestisce lui.

massobrio-paolino-corpo

La Corte assaggia e assaggia. Risotto e strozzapreti sono buoni, completi e irresistibili. Alla fine pasta e riso vengono assolti per non aver commesso il fatto. Anzi, di più, vengono eletti paladini della dieta mediterranea. Più il riso che la pasta. Sapevo di non giocare in casa!

magnaghi-corpo

Mi sto divertendo. Lo ammetto. Ho giurato di dire la MIA verità. La serata si conclude come da copione con la Premiazione della Donna del Riso di questo anno. E’ Mariangela Rondanelli. Una donna stupenda che ha una storia in campo medico/nutrizionale che sembra aver vissuto già due volte.

marinagel-natalia-1-corpo

Natalia legge le motivazioni e Mariangela si commuove. Poi riceve il Premio da un bellissimo giovanotto che è suo figlio e invita il suo papà ultranovantenne, in forma smagliante, a dimostrare quanto il riso faccia bene alla salute!

mariangela-e-natalia-corpo

Fra applausi e risate finisce tutto a ‘strozzapreti e riso’… ed anche vino! Non ci sono mancati Barbera e Barolo. Che bella questa terra qua e che bella Vercelli! Le foto sono di Edward Roncarolo, un fotoamatore più che un fotografo.

bella-finale-2-corpo

 Posted by at 10:12 am
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers