ago 202017
 

Antonella e Vincenzo Gagliardini, nella foto in home page, hanno conquistato il cuore dei Monti Sibillini che da qui, in alto, si vedono azzurri proprio come li definiva Giacomo Leopardi.
Il punto di domanda nel titolo è ironico, affettuoso e provocatore. Leggendo capirete il perché.

monti-azzurri-1-corpo
Terre di Serrapetrona è una bella azienda vitivinicola che insegue il sogno di vinificare la vernaccia nell’antico metodo che ha reso famoso questo vitigno. Non spumantizzata ma ferma.
Sopra la cantina, quindi sempre più in alto, c’è un delizioso agriturismo dove si gode sempre un’aria frizzantina.

terre-di-serrapetrona-corpo
Da poco riaperto e attivo grazie alla costanza di Vincenzo e all’aiuto concreto della sorella Antonella.

antonella-vincenzo--corpo
Lui è conosciuto nelle Marche per il suo passato di ‘emigrante’ di lusso. Per gli anni in Uruguay anche a fare il cuoco. Scrivo anche perché Vincenzo di lavori ne ha fatti tanti.
E mi sento serena di scrivere tutti bene.
Oggi, fra queste verdi montagne, i fornelli sono il suo regno indiscusso. Da abile selezionatore e consulente di produttori artigianali si è circondato di salumi, formaggi, carni, ortaggi e verdure che dire a chilometro zero è restrittivo. L’orto è dietro la porta. Il norcino dietro casa. Il pesce fresco arriva direttamente dal mare sulla superstrada che parte da Civitanova Marche.
Vincenzo fa una cucina tradizionale e concreta. Usa carni pregiate come cinghiale e coniglio.
Fa i primi piatti più gaudenti del mondo come le pappardelle, i vincisgrassi, le paste ripiene.
Gli stessi condimenti li abbina anche ai nostri trucioli e ai nostri mezzi paccheri.
Da poco si è cimentato con gli Spaghetti CappelliDiamogli il tempo di studiare una ricetta ad hoc.
Io so aspettare!

mezzi-paccheri-pomodorini-e-salsiccia-vincenzo-gagliardini-terre-di-serrapetrona-marche
Prima dei mezzi paccheri con la salsiccia e il pomodoro, e che salsiccia!, ho assaggiato il tagliere del norcino dietro l’angolo. Appena appena sudati con un lardo strepitoso soprattutto il prosciutto e la lonza.

tagliere-corpo
Allo stello livello, quindi altissimo, sono le verdure gratinate, peperoni gialli e rossi e melanzane, conditi con tutte le erbe aromatiche dell’orto unite a quelle spontanee che Vincenzo raccoglie quando si fa delle lunghe passeggiate mattutine in mezzo alle vigne.

verdure-corpo

Come companatico una calda ‘crescia’ croccante.

crescia-corpo
Tornerò qui a metà settembre. Poi vi racconto ancora…

 Posted by at 7:45 am
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers