gen 052018
 

 

Un anno mezzo vuoto

Ho riflettuto a lungo sul titolo di questa prima newsletter del 2018 e l’unica parola che mi girava nella mente era vuoto. Perché quando le persone che amiamo vengono a mancare lasciano il vuoto.  Qualcuno, ricordando Gualtiero Marchesi, ha detto che il suo bicchiere era sempre mezzo vuoto.  Pronto per essere riempito da qualcosa di nuovo e pronto per tornare mezzo vuoto. E così via.
Mi piace questa metafora e mi piace augurarvi un anno mezzo vuoto. 
Alla notizia della scomparsa del Signor Marchesi, come voleva essere chiamato dai suoi allievi, ho scritto un pensiero veloce che trovate qui. Un congresso, un premio, un privilegio che mi porterò sempre nel cuore e che ha cambiato la mia posizione riguardo la cucina.

 

gualtiero-web

 

Ed ora riempiamo di energia pura e bella il vuoto rimasto e cominciamo!

 

gruppo-web

 

Per il nostro Paolo Paciaroni sarà un anno da riempire con tante nuove e eccitanti sfide. Da prima di Natale è a Borgo Lanciano. Un luogo splendido a pochi passi da Macerata. Castelraimondo e il suo Castello di Lanciano. Intorno il borgo quasi come un albergo diffuso. Ne scriverò, statene certi.
Intanto ecco il mio primo pezzo per lui. Consideratelo come amuse bouche. Tanto per iniziare.

 

Carlo-Nappo--web

 

Stesso percorso per Carlo Nappo. Le sue strade professionali si sono moltiplicate e divise. Due vie parallele per un professionista giovane e maturo. Mi è piaciuto subito e sono felice di stargli accanto nella sua crescita. Per Italia a Tavola gli ho sollevato la toque.
Scavando nella sua memoria e nei suoi desideri. Cliccate qui.

 

daniela_oroscopo_-web

 

Desideri? Ma quanti sono i buoni propositi e le speranze per il nuovo anno? Ci vuole sempre una ragione per brindare, canta Ligabue, e gli scettici pessimisti li lasciamo senza bicchiere. Voglio guardare avanti con il sorriso. Rendo più leggera questa pagina e vi porto con me sulle stelle. Leggiamo cosa ci riservano per il nuovo anno cliccando qui. Grazie Daniela Nipoti
Il tuo gastro-oroscopo rende l’inizio di ogni mese più allegro e frizzante.

 

1--web

 

Ed a proposito di frizzante che ne dite di riempirci il bicchiere con le bollicine italiane più famose al mondo? Venite con me in Franciacorta. Mi prende per mano Antonio Stanzione che ci guida nel Festival più bello dello scorso anno. Si è svolto a Roma. Cliccate qui.

 

web

 

Spostarsi dalla Franciacorta in Trentino è doveroso, quasi obbligatorio. Una bella serata, di quelle che anticipano le feste, ha fatto da cornice all’incontro fra il TrentoDoc e il pesce azzurro marchigiano. Un’esperienza formativa e interessante condotta dal sommelier Michele Busbani. Cliccate qui.

 

busbani-web

 

Torniamo a Roma con un’altra serata frizzante e festaiola. Il luogo Taverna Flavia, la persona coinvolta Franca Foffo, il motivo l’anteprima della fiction Sacrificio d’amore su Canale 5, cuoco Francesco Sciabbarrasi, protagonisti principali i maccheroni all’amatriciana.
Belli come dei divi!

 

francesco-web

 

Prima di salutarvi voglio abbracciare virtualmente Vittorio Fusari che lascia il Pont de Ferr.
Con una lettera per voi che mi fa piacere condividere qui.

 

fusari-web

 

Concludo ringraziandovi per il Premio Italia a Tavola.
Sono in una buona posizione che vorrei mantenere.
Quindi se non avete ancora votato fatelo adesso cliccando qui. 

 

personaggio-dellanno_web


C’è tempo fino all’11 Febbraio. Quindi c’è ancora tempo.
La mia amica Marina Malvezzi, anche lei in gioco, dice che non è chic chiedere il voto, lo so.

Buon 2018!

firma_carla_small[1]

 

 Posted by at 1:44 pm
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers