feb 112018
 

Roma, 8 Febbraio scorso. Proviamo a replicare la formula già collaudata a Milano a casa dell’editore Gerardo Mastrullo che trovate cliccando qui.  La presentazione romana del libro di Nicola Dal Falco La Dama alla Fontana a casa dei comuni amici Angela Boccardi e Giovanni Muratore con due figli belli e partecipi assume un altro aspetto. Inaspettato.

in-viaggio-web
Raethia Corsini Levi, amica da sempre e complice della mia vita pure, organizza il tutto con raffinata eleganza. Gli invitati esclusivi, perché la serata è a invito, il luogo, i commenti, le letture, il buffet.

20180208_192451

C’è Lucina Balboni che che ha pensato ai crostini toscani e ha pensato a noi. Veglia su di noi affettuosa, ferma e discreta come una fata madrina. C’è la Famiglia che ci ospita prodiga di attenzioni e affettuosi salvataggi in corner. Poi ci sono le amiche. Tante.

io-adriana-web

Mentre il salotto si fa tale e l’editore ed il poeta e Raethia si mettono al loro posto, io, prima di bollire l’acqua, prima di preparare i condimenti, prima di parlare abbraccio lei. Adriana Zanetti. Sono anni che non la vedo. Anni che volevo riabbracciarla.

IMG-20180209-WA0041

Ringraziamenti, parole mai scontate e Nicola ci racconta chi è Melusina. Il suo amore per la vita, la terra. Un legame stretto fra lei, dea, fata gentile, con Remondino, cavalier cortese innamorato. Gerardo Mastrullo, l’editore amatore (perdonami Gerardo ma tu ami quello che fai e si legge, si vede, si sente) dice che Nicola è uno che ha studiato prima di scrivere.
Lo trovo un grande complimento rivolto a chi fa poesia.

IMG-20180208-WA0021

Parlo dopo Nicola perché i fuochi della cucina mi aspettano e l’acqua fra poco bolle. In questi incontri legati a fil doppio alla poesia e al cibo mi segue, fedele e immancabile, Giorgio Bacagias con lo zafferano ellenico e le perle di zafferano. Come da foto qui sopra.

20180208_184418

E con l’avogtàraco come da foto sempre qui sopra. La bottarga degli dei. Che con Melusina ci sta bene. Nicola mi provoca ed io vado a ruota libera su argomenti importanti come essiccazione ad alta temperatura, furosina ecc..

io-parlo-web

Argomenti molto vicini al tema della serata.

zafferano-web

Raethia con voce impostata e grazia leggera legge alcune poesie. Abbiamo la fortuna di avere un pubblico di sole 30 persone. Colto. Attento. Che ha voglia di emozionarsi. Il pubblico ideale.

IMG-20180209-WA0007

Mentre sempre Raethia ci regala alcuni pezzi tratti dal capitolo dedicato a Ciccio Sultano del suo libro Spiriti Bollenti, manteco gli spaghetti Cappelli con burro, extravergine, zafferano e perle di zafferano. Con una spolverata di parmigiano che male non ci sta. Anzi.

salotto-web

In questa prima manche mi aiutano i ragazzi di casa. Dalla cucina escono piatti da 50 g di Cappelli ognuno. Il giusto peso per dare il peso giusto ai contenuti in essi contenuti.

IMG-20180209-WA0030

Raethia e Nicola continuano a parlare ed io scolo e salto il Cappelli con l’avgotàraco, la bottarga greca. Solo con extravergine di Casa Muratore. 100% pugliese. In questa seconda manche sono i miei amici Nicoletta Di Virgilio e Antonio Stanzione a farmi da camerieri. Niente foto. Perché tutti, inebriati dalla poesia, dal vino e dalla pasta, mangiano felici.

le-carle-web

In ‘sala’ con noi c’è Carla, la mamma di Nicola Dal Falco. Ci sono parenti e amici.

curri-io-e-valentina-web

Realizzo dopo un po’ che ho cucinato anche per Cristiana Curri e Valentina Venturato.
Ma ad una pasta buona non serve altro che un buon condimento. Che sia uno. Protagonista assoluto.

pubblico-web

La Melusina ‘romana’ ha avuto il suo meritato successo.
Nicola quando vuoi chiama che io cucino…

 

 

 

 

 

 

 

 

 Posted by at 4:47 pm
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers