Mar 312018
 

Ricevere gli auguri attraverso una poesia è un privilegio che mi tengo stretto.
Ringrazio Nicola Dal Falco del pensiero e ribalto a voi i suoi versi insieme agli auguri sinceri per una Pasqua buona e serena con le persone che amate.

La poesia – mi pare – sia deambulatoria, punta al cerchio di cui imita l’esistenza di un centro.
E i centri mutano periodicamente, il presente è una stagione che si rincorre e di cui vanno colti i segni.
Cosa ci potrebbe essere di più circolare e centrale di un’isola, la rappresentazione geografica delle due forze sempre in gioco: le radici, l’identità dei padri, l’attaccamento femminile al suolo, alle stanze dei figli e le sirene che chiamano fuori, attirando visitatori spesso violenti?

 Posted by at 9:10 am
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers