Set 172018
 

 

musica-web

Domenica 16 Settembre la musica contemporanea, in seguito vi spiego perché la chiamo così, del Trio Namaste ha invaso, coinvolgendo quasi 200 persone, la Cantina Storica di Palazzo Leopardi a Recanati. E’ stata la serata conclusiva del KammerFestival che, per tutta l’estate, ha fatto risuonare di gioia e cultura i luoghi più suggestivi e sconosciuti anche ai locali della città. La Direzione artistica è stata di Ilaria Baleani, insegnante di pianoforte e eccellente organizzatrice.

Ha fatto da padrone di casa Gregorio Leopardi, il più piccolo della Famiglia, che ha ringraziato i partecipanti e i musicisti. Ho assistito, per la prima volta nella mia vita, ad una guida all’ascolto diversa. Una guida ai tempi del web e dei telefonini. Che lascia a questi mezzi il compito di spiegare a chi ascolta Mozart, Bellini, Kovacs o Valentini. Ma tiene per sè il ruolo supremo che ci dà il senso della contemporaneità e dell’immortalità della musica. Un percorso di note interpretato da Guido Arbonelli al clarinetto basso, Natalia Benedetti al clarinetto e Michele Fabrizi al pianoforte. Cercateli. Era tanto che non stavo così bene.
A fine concerto, l’amica Rosaria Morganti, aspettava gli ospiti nel Convento dei Frati Cappuccini pochi passi più in là. Con la complicità di Elio Palombi è stato creato un menu adatto alla situazione con ‘piatti scelti fra i 49 preferiti da Giacomo Leopardi’.

fritti-web

 

Gusti gaudenti e golosi come: fiori di zucca fritti, frittelle di borragine, bignè ripieni di formaggio e prosciutto, ricotta dorata e polpettine di carne e verdure. 

pasticcio-web

In chiusura e prima del dolce, ecco il celebre pasticcio di maccheroniricordi dei viaggi napoletani del sommo poeta. Sapori molto antichi per un ragù ricco di profumi come chiodi di garofano cipolla e carote. E il dolce? Cioccolato al cucchiaio che mamma Leopardi preparava per merenda ai suoi 3 figli.
Il tutto è stato costruito per una raccolti fondi che sarà devoluta all’Ospedale S. Lucia.
Grazie a AXA Assicurazioni, Rossini Pianoforti, Guzzini, Eko Music Group e Rotary Club.

Per la cena, oltre a Elio Palombi e Rosaria Morganti un grande grazie va all’Azienda Agraria Conti Leopardi di San Leopardo, all’Anisetta Meletti, alla Pasta Latini, al Frantoio Sambuchi e ai Formaggi di Giulia Trionphi Honorati.

 Posted by at 7:23 am
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers