gen 202019
 

 

Camminare la Terra

Con la T maiuscola. Come piaceva a Luigi Veronelli, Gino per gli amici.
Per mio suocero Veronello. Si erano presi emotivamente molto bene malgrado le mie ansie da giovane produttrice emozionata. Oggi avrei lasciato a mio suocero Secondo l’accoglienza a Veronelli.  Che ricordi! I miei figli, allora bambini, hanno conosciuto un grande uomo che con noi ha mangiato pane, salame, spaghetti con le zucchine, e vinello del nonno.  Parlando e camminando la Terra. Che continuo a scrivere con la T maiuscola.

 

carla-trattore-web

 

Il 12 Gennaio, circa una settimana fa, Davide Eusebi, firma del Resto del Carlino, pubblica un articolo di grande spessore. Almeno per noi. Storia passata, vissuta e futuro. Io a cavallo del mio trattore mi piaccio da sola. Ammazza che freddo e che momenti indimenticabili. Chi cammina la Terra, veramente, lo sa. Lo trovate qui.

 

Luigi-Veronelli-web

 

Questo concetto che va sotto Terra e vola in alto ce lo riassume Raethia Corsini Levi nel pezzo che richiama il titolo di questa newsletter.. Eccolo qui.

 

VICTOIRE NUOVA

 

Amore per la Terra. La sua. Amore vero.
Ancestrale. E’ dentro Victiore Gouloubi. Lo sta trasmettendo virale e viscerale attraverso il suo nuovo progetto Make-Taste&Change by Victoire.

 

Foto-apertura.-web

 

Torniamo sulla Terra e dentro la vigna. Gino apprezzerebbe il legame fitto, fitto della Famiglia Palmeto Costanzo con l’Etna. Lava, ceneri, grandi uve sopravvissute e vini che hanno profumi e sapori. Ci poteva portare lì solo Antonio StanzioneCliccate qui

 

ettore-patrignanelli-2-web

 

Lui, posso scriverlo visto che ho avuto l’onore e il privilegio di averlo avuto accanto, amava pochi ingredienti e ben fatti. Come burro e aliciBurro&Alici di Marotta merita di essere ‘mangiato’.

 

merla-web

 

 

Fra due settimane, i Giorni della Merla (così si chiamano dalle parti delle Marche del Sud perché sono, almeno erano, i giorni più freddi dell’anno) li festeggiamo a Casa di Maria Pia Castelli.  Con nuovi produttori da conoscere. Cliccate qui.  Vi aspetto!

 

web

 

E la Radio? Va benissimo. Perché, come cantava allora Finardi: con la radio si può scrivere, leggere e cucinare non si deve stare immobili seduti lì a guardare… ed aggiungo guidare, camminare, correre, fare palestra,  fare la doccia e ascoltare persone che hanno tante cose da raccontare. 

 

digiuni-corpo

 

 

Nel mio #ilretrocucinadicarlalatini la settimana che viene vi beccate, con me e Luca Tortuga, nell’ordine cronologico: Lunedì Maurizio Digiuni e il Carnevale di Offida, 

 

 

marina nuova

 

 

Marina Malvezzi e il Capodanno a Ibiza, Marina Wiesendager e la sua vita fra Milano e Venezia. Alle 10 e 30 sul web su radioserena.net

 

 

wiesendanger

 

Ci sentiamo alle prossime!

firma_carla_small[1]

 

Se non desideri più ricevere la newsletter, clicca qui

 

 Posted by at 5:17 pm
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers