Lug 142019
 

A Roma, il 9 luglio 2019, si è festeggiato il cinquantesimo anniversario dello sbarco sulla luna di Neil Armstrong nella storica location della Casina Valadier, all’ombra delle secolari Querce di Villa Borghese, sulla terrazza del Pincio, per godere di una delle più affascinanti e suggestive viste della città aeterna.

La Luna, romantica, vicinissima e lontana, è stata al centro del Moonlight Party, una fantastica serata voluta da Eduardo Montefusco, patron della Casina Valadier e Presidente del gruppo RDS.

“Un evento questo che conferma il posizionamento e DNA di Casina Valadier, Food & Music entertainment per esperienze indimenticabili. – afferma Montefusco – È proprio questo il nostro obiettivo, rendere unica e memorabile qualsiasi celebrazione e ricorrenza, grazie alla emozionalità della musica e l’eccellenza e ricercatezza del cibo, contestualizzate con la suggestiva cornice della location”.

Una serata che è divenuta magica al calar del sole,grazie agli effetti creati dalle installazioni del performer e artista Giacomo Lion,con le sue suggestioni geometriche declinate sul tema lunare: fili in cotone, bianchi e sapientemente illuminati e sfere splendenti, disseminate nel parco circostante a ricreare tante piccole lune. Una di queste, molto più grande, svettava sul frontespizio dell’antico edificio, costruito dal noto architetto e urbanista romano Giuseppe Valadier, tra il 1816 ed il 1837.

Circa 1700 i partecipanti all’evento, tra loro i celebri e amati speaker di RDS Anna Pettinelli, Rossella Brescia e Sergio Friscia, che come tutti erano vestiti rigorosamente di bianco, nel pieno rispetto del dress code richiesto. Tra i primi a salire in cattedra, lo chef di Casina Valadier Massimo D’Innocenti, che ha studiato un apposito menu ispirato alla Luna: Terra Lunare, Luna ripiena di storione in ceviche ai lamponi, Mezza luna di ricciola, menta e frutto della passione, Polpettina di pesce panko con lime e zenzero, Peperoni dolci del piquillo, baccalà e alici, Pappa al pomodoro, burrata e basilico, Fregola in guazzetto di scoglio, calamari e frutti di mare, Cremoso al cioccolato, vaniglia e rum, Pesche al basilico, mandorle e zabaione, Semifreddo caffè e grue di cacao.

“Queste feste sono sempre entusiasmanti. – ha rivelato lo chef – Questo è il quarto anno che festeggiamo l’estate qui alla Casina Valadier e ogni anno facciamo qualcosa di più importante. Per questa serata abbiamo preparato 12.500 porzioni, con grande cura del cibo e delle presentazioni. Un grande lavoro di squadra, anche se ora i pasticceri mi odiano!”

A fare bella mostra di sè, al centro del parco, una splendida e fiammante Lamborghini, una perfetta sintesi di tecnologia ed eleganza. Oltre alla grande affidabilità rappresentata dal Gruppo L’Automobile Roma.

Elegante e raffinata anche la colonna sonora, assicuratadalla band composta da 6 elementi, diretti da Giuseppe Iodice e con la voce di Chiara Vecchio, che hanno suonato e cantato suggestivi brani dedicati alla Luna, come Moonlight Serenade di Glenn Miller, Blue Moon di Billie Holiday, Fly me to the moon di Frank Sinatra, Moonlight Shadow di Mike Oldfield, Dancing in the moonlight dei Toploader e Man in The Moon dei REM.

A seguire tutti in pista per ballare con i DJ di Dimensione Suono Soft, media partner della serata.

 Posted by at 7:45 am
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers