Ago 132019
 

Sono al Cresciolo nel centro storico di Offagna per una cena privilegiata seduta accanto a Gregori Nalon che da diversi anni segue la crescita artistica e professionale dello Chef Patron Edoardo Staffolani. Insieme hanno messo appunto un’idea unica di tagliatella farcita. Si chiama Cresciotella. Ripiena del suo condimento con erbe aromatiche locali e pecorino forte. La ricetta la trovate qui.

Cominciare così vuol dire già riempire la bocca e stordirla un po’. Ma siamo tutte persone con palati allenati che sanno come passare alla Tartare di Salmone. Sotto c’è il mare e lo potrete vedere e leccare. Vicino, la salicornia è marinata agli agrumi.

Il tenore sapidità rimane alto ma si addolcisce un po’, e ci piace, con il Baccalà mantecato stile Nalon. Solo extravergine. Il fiore di zucchina plana croccante. Teneramente da sbocconcellare.

Fra gli antipasti Eduardo vuole che mangi Terra. Un piatto vegano bellissimo che sopra un piano di molliche di tanti pani (tutti quelli che potete immaginare se siete innamorati della materia) dipinge frutta, verdura e ortaggi di stagione nelle tante facce di cotture diverse. Dal vapore al grigliato, dal caramellato allo stufato.

Posso andar via di qui senza ridare un morso enorme a queste polpette che fanno parte del gruppo olive all’ascolana con succo di oliva vera? Ne mangereste tutte e anche di più. Perché sono irresistibili.

Con il palato tornato adulto di sapori intensi (che bel viaggio in qua e là potete fare con Eleonora Staffolani che vi segue passo passo) il crostone mi stuzzica. Il pane, come tutti i pani è fatto in casa, dentro ci sono alici marinate (fatte molto bene) e i paccasassi del Conero. Che io non amo ma qui comandano le alici e il pane. Per fortuna. Buonissimo il burro alle noci che accompagna questo antipasto.

Cresci, Cresciolo, cresci…

 Posted by at 7:06 am
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers