Set 232012
 

La cara amica Imma Di Franco, da buona napoletana, nella sua bella cucina di Dublino, ospita amici e appassionati gourmet conquistandoli con ricordi e sofisticati profumi.

Imma e il marito Carlo vivono a Dublino da 8 anni. 8 anni di Dublino vorrà pur significare qualcosa?

Parlare bene l’inglese? beh mica tanto… Imma mi racconta che i dublinesi parlano un inglese molto particolare, diverso.

In questi 8 anni  Imma e Carlo Di Franco hanno imparato a cercare ingredienti buoni, un po’ sofisticati e vari per condire l’amore della loro tavola! La Pasta!!!  In questa ricetta, precisissima, Imma mette la marca degli ingredienti e mi costringe a cercare su Google!!! ed indica anche il tempo di preparazione! Ah! 8 anni a Dublino!!! 

Ingredienti per quattro persone:

– 500 grammi di tagliatelle di farro
– 200 grammi di Creme fraiche d’Isigny
– 5 cucchiaini di paté di olive taggiasche

– 30 grammi di burro gastronomico francese Elle & Vire
– 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva Dop da olive taggiasche (da cercare insieme alle olive!)
– 3/4 cipolle francesi Echalotes de Roscoff

– 50 gr di capocollo calabrese Dop steccato, tagliato a dadini
– 2 cucchiai di passata di pomodoro
– 1 peperoncino calabrese, sbriciolato

– prezzemolo tritato q.b.
– 2/3 cucchiai di Parmigiano Reggiano
– sale e pepe q.b.
– ½ cucchiaino di zucchero.

Preparazione circa 15 minuti

Mettere a bollire l’acqua in ragione di 1 litro ogni 100 grammi.

Nel frattempo, dopo aver tritato finemente le cipolle, farle imbiondire in una padella larga, con burro, olio e peperoncino.

Aggiungere il capocollo a dadini, facendone sciogliere il relativo grasso.

Si aggiunge poi il pate di olive fino a farlo incorporare e, dopo qualche minuto, la passata di pomodoro, mescolando lentamente con un cucchiaio di legno .

A questo punto aggiungere anche il ½ cucchiaino di zucchero ed un po’ di pepe nero.

Appena il composto avra’preso il colore rossastro della passata, aggiungere la Creme fraiche d’Isigny continuando a mescolare ancora per un paio di minuti a fuoco lento.

Ad ebollizione raggiunta si sala l’acqua (meglio se con del delicato Fleur de Sel de Guerande francese), si butta la pasta e si lascia cuocere al dente, saggiandone attentamente la cottura.

Si scola, conservando un po’ dell’acqua di cottura, versando la pasta nella padella ed amalgamandola al sugo, per un paio di minuti.

Spolverare la pasta con qualche cucchiaio di parmigiano e prezzemolo tritato.

Servite subito…

 

 Posted by at 12:12 pm