Voglia di premi…

… e di coccole.  Il Natale si avvicina. Lo notiamo dalle luci cinesi nelle nostre città. Come si avvicina il Natale si avvicina il Premio Italia a Tavola. Quest’anno una nuova categoria si aggiunge alle precedenti tre. Quella dei barmann. C’è una new entry fra i grandi cuochi. Una coppia: Irina Freguia, Irina frittolina come la chiama Paolo Marchi e Daniele Zennaro il suo cuoco.  Il Direttore Alberto Lupini fra gli opinion leader mette anche me. Ne sono felice e lo ringrazio.

Siete zona Venezia e volete farvi strapazzare di coccole? Irina e Daniele sono le persone giuste. Una cena romantica al Vecio Fritolin, due passi in laguna. Per dormire fatevi consigliare da Irina. Irina è la locandiera perfetta! Qui sotto Irina e Daniele nel bel ritratto di Renato Missaglia

Le vostre traiettorie vi portano fuori Venezia? Ed avete veramente bisogno di coccole? Ho due, anzi tre luoghi che non potete assolutamente perdere se, ovvio, siete in zona. Vi porto a Monselice da Stefano Polato. Vi ho già scritto di lui. Stefano Polato conduce il Ristorante Pizzeria Campiello. Sentire molto parlare di lui nel 2014. Vorrei, ma non posso, dirvi altro. Consolatevi con il racconto della mia colazione.

Le altre due coccole sono umbre entrambe. Sono a Città di Castello, ma quanto bella è la nostra Italia? Sotto le logge, vicino alla piazza principale. c’è un Ristorante che si chiama proprio Sotto le Logge. Accogliente e caldo. In cucina ci sono Michele e la sua bella moglie in sala il simpatico Arlind. Mangio Umbria saporita, gustosa e di gran classe. Se siete in zona merita veramente una sosta.

Per conoscere la terza coccola vi faccio fare pochi km. A Perugia c’è un supermercato sui generis diretto da Lucio Tabarrini, un macellaio colto e preparato. Un ottimo professionista con una marcia in più. Lucio mi racconta che organizza ogni settimana delle cene partecipate. Che funzionano sempre perché Lucio ha un segreto. Incuriosisce i suoi clienti che ormai sono diventati quasi un fan club! Ho partecipato a una delle due cene partecipate che Lucio ha fatto per me e i miei prodotti Ala. Leggete qui. 

Che coccole sarebbero quelle di Davide Oldani nella vostra cucina? Il suo ultimo libro si chiama Chefacile: “Ho voluto alleggerire fin dal titolo, usando un gioco di parole, perché la cucina per me è impegno ma anche passione, fatica ma anche leggerezza. Cucinare può diventare facile e tutti possiamo riuscirci come un vero chef”. Nel libro ci sono anche delle ricette classiche della mamma di Davide. Cliccate qui per approfondire un po’…

Chissà che coccole golose ci riserva l’oroscopo di Dicembre della nostra Daniela Nipoti? Come saranno le nostre Stelle Squisite fino alla fine dell’anno? Per saperlo cliccate qui. 

Coccole colte dal nostro Nicola dal Falco. Nelle sue Lettere a mano ho scelto due pezzi molto intensi che ci faranno pensare un po’. Storia di Veterano e di me stesso,

Vigne eoliane, la storia di Antonino Caravaglio. Buona lettura!

Vado a votare per il Premio Italia a Tavola. Il Direttore Alberto Lupini, oggi, mi ha anticipato delle novità che, come per Stefano Polato, non posso dirvi. Votate anche voi! Movimentare e coccolare questo nostro mondo eno-gastronomico serve solo a fargli prende altri punti. Che non guasta!

Ci scriviamo per gli auguri!