Modelli virtuosi

Quando qualcuno che stimi molto ti definisce modello virtuoso non riesci a nascondere quella felice soddisfazione che ti stampa un sorriso fisso in faccia. Un sorriso che non smette di fare il suo lavoro, ovvero sorridere. Mi è successo qualche giorno fa a Milano mentre stavo raccontando la mia storia, trucioli compresi, ad un colto pubblico sulla Landterrace, sotto nebulizzatori che lanciavano acqua solida, come in un film di Ferran Adria. Qui i particolari e qui sotto Chiara Sgreccia, Cecilia Ricci, io e Giovanni Sala, il Presidente del Gruppo Land. Cecilia è stata il mio gancio. Chiara il suo supporto.

chiare-ce-io-corpo

Mi piace giocare facile! Un modello virtuoso è certamente il nostro Ciccio Sultano. Presente con le molteplici sfaccettature della sua arte creativa negli scritti di Nicola Dal Falco.  Oggi Nicola ci porta sui Banchi dell’Ibleo. Grazie anche all’architetto, tanto per rimanere in tema, Fabrizio Foti.

ciccio-sultano-home

Se vogliamo continuare a leggere di virtù e modelli virtuosi permettetemi di citare Tania Mauri e le sue virtù. Ultima, la trovata di portare cuochi televisivi e stellati al Casinò di Sanremo. Il primo Alessandro Borghese ha cominciato l’altro ieri. Non ve l’ho detto prima perché era già tutto esaurito da giorni. Per gli altri due però potete fare in tempo. Qui il programma.

Borghese-Cannavacciuolo-Cracco-home

 

Prendiamoci una pausa fresca e leggera. La ricetta per l’estate, che diventerà un tormentone milanese, di Massimo Temporiti. Se volete assaggiarla dovete andare nel suo locale che si chiama Kitchen. Della serie: angoli virtuosi e freschi in città.

Tartare-di-gambero-rosso-corpo

 

Ho  cominciato con due fanciulle virtuose, Chiara e Cecilia, continuo con altre fanciulle virtuose che meritano sicuramente questi schermi. Jolanda De Nola, la ragazza che ha fatto dell’olio evo la sua ragione di vita. Al punto da tornare alla sua terra. La contadina Jolanda De Nola eccola qui. Nella foto è con Paola, la sorella e Nonna Jolanda. Buon olio non mente.

paola-nonna-e-jole-corpo

Anna Prandoni è la Direttrice dell’Accademia Marchesi. La scuola di cucina del Maestro. Anna è anche una cuoca virtuosa e ‘umilmente’ si è esibita in una ricetta ispirata all’originale di Gualtiero. Per noi i Trucioli di Anna Prandoni. Belli sono belli. Buoni sicuramente!

anna-trucioli-corpo

Dal caldo milanese al caldo romano cambiano solo accenti, cadenze, ingredienti e orari. Trucioli virtuosi milanesi per Anna, trucioli virtuosi romani per Sara Blandamura. Direttamente dalla cucina di Casa Mirizzi: su un letto di zucchine e menta con piselli e pancetta croccante!

trucioli-sara-corpo

 

Alla fine, soddisfatta e con lo stesso sorrido stampato in faccia, vedo che di modelli virtuosi ce ne sono veramente tanti. Chiudo con un’ultima fanciulla virtuosa, non più tanto fanciulla come me, che ci regala ogni mese i pensieri delle stelle. Per noi da Daniela Nipoti l’oroscopo di Luglio.

spaghetti

 

Vi saluto con questi spaghetti grandi pomodoro olio evo e basilico. L’autore è Sandro Tomei. Un’altro bel modello virtuoso.

Buona settimana.

Carla_Latini_firma-sito-ok