Una siciliana in cucina: la brioche

Il terzo appuntamento in cucina con Valeria Leotta prevede un accompagnamento musicale. La ragione sta nel doppio fascino della brioche e del terzo movimento della Sinfonia n°3 di Bramhs. Leotta afferma che la ricetta di pasta lievitata e farcita suoni una melodia e che quella melodia immaginaria corrisponda, più o meno, al Poco allegretto, composto…

Gaia è la gallina

di Nicola Dal Falco Ragusa Ibla – È difficile sapere quando una gallina è felice, ma non è poi così complicato renderle la vita un po’ più gaia. Se, per un attimo, penso a loro mi vengono in mente due fatti. Il primo è un ricordo, un vecchio ricordo dell’Armenia ancora sovietica, del viaggio in…

La ricetta del pollo di campagna (NDF)

Certe parabole si avverano. L’isola è una metafora potente: non esclude, ma include. Ciccio Sultano, l’Ibleo, cuoco agricoltore, si è inventato una nuova isola. Un’aia di due ettari e mezzo in cui allevare galline ovaiole e polli da carne. L’Aia gaia, già nel nome, mostra il piacere di fare le cose in un certo modo.…

Una siciliana in cucina: ova a murina

La seconda ricetta di Valeria Leotta è all’estremo opposto della prima, dedicata alle arancine. Si passa da un estremo salato ad un estremo dolce. In mezzo, il silenzio di un convento di clausura, che, in certe occasioni, diventa il centro del mondo, del gran mondo, a cui mandare un messaggio in forma di ricetta, lo…

Amara, l’infusione d’arance rosse

di Nicola Dal Falco.  Chi ha detto che un amaro debba essere per forza di un bel nero catrame, greve d’aroma e maschio di gusto, possibilmente non sbarbato? Sono certi luoghi comuni i più duri e divertenti da sfatare. Amara non impasta la lingua, accarezza il palato e nel nome ricorda solo il rosso fuoco…

Una siciliana in cucina

Una siciliana in cucina: le arancine. Questa è la prima delle ricette siciliane, raccontate da Valeria Leotta, che ho conosciuto ad Olio Officina Food Festival. Valeria non è solo una donna che produce olio in Sicilia, tra Sciacca e Ribera, ma anche una traduttrice. Lo è stata per vent’anni, troppo perché qualcosa di quel mestiere…

Ulivi e parole

di Nicola Dal Falco. La prima traduzione, firmata da Valeria Leotta, fu la traduzione di un racconto di Robert Louis Stevenson, La spiaggia di Falesà, ambientato nel Pacifico, dove un bianco in cerca di fortuna sposa Uma, una ragazza indigena, ignorando il fatto che fosse stata dichiarata tabù dalla sua gente. Diversamente da quanto può…

La bellezza degli Atlanti

di Nicola Dal Falco. La bellezza degli atlanti è, innanzitutto, il conforto di averli a portata di mano, in uno scaffale vicino, tanto da poter solo allungare la mano e andare a colpo sicuro. Sono insieme a vocabolari e di dizionari di vari genere un muro di carta gentile, sempre assolato, dove cresce un po’…

Vestire i libri

di Nicola Dal Falco. I libri si stampano, spesso con brutte copertine, e si ricoprono, più o meno diligentemente, per evitare di sporcarli o rovinarli. A questa attività domestica e scolastica può affiancarsi un’arte, l’arte di rilegare, di vestire i libri, di farli apparire. Non un’apparenza sciocca, vanitosa, ma un modo di mostrare il testo…

Eros nel Chiostro

Xilografi che incidono in grande Milano – Si inaugura il 22 gennaio, alle 18.30, al Palazzo delle Stelline, la mostra di grandi xilografie, intitolata Eros nel chiostro, curata da Nicola Dal Falco. Lo spunto è offerto da Olio Officina Food Festival, il quarto appuntamento del e sul mondo dell’olio, ideato da Luigi Caricato che, quest’anno,…