Ferrovia di Nicola Dal Falco

va travasando immagini, la ferrovia, dal paese all’occhio, luoghi che, per questo andare dentro la cornice di un vetro, sono memorie, epiteti di cose in vita, come quel fico che abita il casello, lo copre e abbraccia dall’interno, dall’unico scoperchiato vano, ancor più grande, nudo e grigio

Glosse di mare di Nicola Dal Falco

L’Alalunga è un migrante senza soste, un fortissimo nuotatore, un autentico errante, pari al tonno rosso, ma più piccolo. Nel Mediterraneo, di solito, il suo peso non supera i dieci chili per un metro di lunghezza. È dal suo gran correre che le pinne pettorali si sono allungate, sono diventate quasi ali, conferendogli un’aria corsara.…

Locanda di Nicola Dal Falco

locanda dove la notte ha il passo leggero delle foglie sui rami e il silenzio addolcisce i muri,   dove, di tanto in tanto, riaccosti le labbra all’orecchio, mimando un discorso, dove s’apre in mare una riva, bella, distesa, di ciottoli chiari, incudine al sole e alla luna che gira,   lì, proprio lì, darai…