raffa-home

… chez Atelier Rossini.  Siamo in periferia di Ancona a Casine di Paterno. Un’oasi verde e silenziosa. Qui crea e lavora Raffaella Rossini che conosco da 30 anni.

raffa-capsula-6-corpo

Atelier Rossini mi ha conquistata su facebook. Poi dal vivo. Un progetto novello, appena un anno, che debutta con questa prima capsula. Nella foto qui sotto Raffa è con Mamma Barberina.

rina-e-raffa-corpo

Per tutti Rina. Mamma Rina è una sarta formidabile e soprattutto instancabile. Un’ alleata progettuale indispensabile, stimolante, direi vitale, per Raffa.

raffa-capsula-3-corpo
I pezzi hanno linee morbide, pulite e geometriche che garantiscono una vestibilità completa.

raffa-capsula-1-corpo

Le linee che piacciono a lei. I tessuti sono tutte fibre naturali, cotone, seta, cashmere, lino, viscosa. Questa prima capsula ha i colori del latte e del burro sui quali predomina il nero.

raffa-capsula-2-corpo

Uno dei colori preferiti da Raffa che lo considera il colore delle occasioni importanti. E non è la sola, immagino. Raffa ama il blu ed il verde in tutte le loro sfumature. Dai tenui colori pastello, alla profondità del mare di notte e del buio delle foreste. Saranno i colori della prossima capsula?

raffa-capsula-5-corpo

L’idea, molto interessante, è quella di proporre un elemento da indossare che può essere abbinato a qualcosa che già nell’armadio c’è e che in questo modo torna a nuova vita. Raffa, oltre a Mamma Rina, ha poche, valide, collaboratrici operative. Una squadra corta e veloce.

raffa-capsula-corpo

Ora è necessaria un po’ di storia che spiega meglio il valore del progetto. Agli albori c’è Nonna Maria Rossini, la sarta delle Torrette (periferia nord di Ancona lungo il mare). Nonna Maria è la sarta dell’Ancona che ama vestirsi con classe ed eleganza. L’Ancona che partecipa a grandi serate di gala. Le clienti di Nonna Maria sono esigenti e seguono i suoi consigli per le cerimonie importanti e soprattutto per i matrimoni. Gli abiti da sposa di Nonna Maria sono meravigliosi.

rino-babbo-e-raffa-corpo

A questo punto entra in scena il papà di Raffa, Ermete Rossini (nella foto qui sopra). Segue le orme della mamma e, con un rotolo di tessuto ed una macchina da cucire, apre un vero e proprio laboratorio. Nel frattempo sposa Barberina. Alla nascita di Raffa, i primi degli anni ’60, il laboratorio sartoria si specializza in raffinati costumi da bagno e intimi per diventare, di lì a poco, camiceria.

Le macchine da cucire che vedete qui sotto sentono battere il loro pedale tutti i giorni ininterrottamente. Sono i primi anni ’80.

lab-corpo

Ermete lavora per le più belle boutique d’Italia, di Londra, della Germania.  Se ne accorgono le grandi marche della moda e, come in un film già visto, arrivano le commesse di Prada, Alberta Ferretti, Genny, Les Copains, Yves Saint Laurent, Jean Paul Gautier, Jil Sander ecc… E sempre come in un film già visto, la Famiglia Rossini concentra, ogni di giorno di più le sue energie, nell’evadere queste commesse eccellenti.

I tempi sono cambiati, lo sappiamo tutti, e Raffa non vuole affatto sentire parlare di crisi perché porta sfiga, perché si è stufata.

raffa-capsula-7-corpo

Il progetto Atelier Rossini le ha ridato la grinta con cui l’ho conosciuta. L’esuberanza e l’aggressività positività che l’hanno convinta a ricominciare, come dice lei, da casa.

maglia-1-corpo

Facendo maglie  con le canne dei pomodori del suo orto al posto dei ferri.

maglia-2-corpo

Troverete Atelier Rossini immerso nel verde di alberi antichi, accanto ad un orto che Raffa cura personalmente.

raffaella-capsula-4-corpo

Vi proverete gli abiti come se foste in una vecchia sartoria degli anni ’50 scegliendo a vostro gusto, ascoltando i consigli di Mamma Barberina. Potrete anche farvi fare abiti su misura. Studiati e pensati solo per voi con Raffa che guarda avanti. Le foto sono di Mary (Maria Claudia) Venturini, la bimba piccola di Raffa. 

raffa-finale-corpo